PRINCE E L’INTERVISTA SULLE SCIE CHIMICHE

PRINCE E L’INTERVISTA SULLE SCIE CHIMICHE. Prince ieri ( 21 Aprile 2016 ) è stato trovato morto in condizioni misteriose nella sua abitazione, e immediatamente la macchina dei complottisti si è messa in funzione per cercare di trovare una giustificazione diversa di quella fornita ai media. Al di la di tutto questo in cui non entro nel merito perchè prima spero di saperne di più, voglio spostare l’attenzione su un video che sta avendo un risalto enorme subito dopo la morte del cantante. Il video dovrebbe risalire a circa un anno fa, ( il video che ho trovato in rete è stato postato il 01 Giugno 2015 ), e mostra il cantante durante una intervista tv che ad un certo punto sposta la conversazione su un problema che oggi è molto sentito. Riporto testualmente la conversazione tra Prince e il presentatore testualmente come è stata tradotta nei sottotitoli:

PRINCE E L'INTERVISTA SULLE SCIE CHIMICHE

– Presentatore: Parlami di ” Dreamer “.

– Prince: Quando ho visto ” State of the Black Union “, Dick Gregory ha veramente colpito me e molti miei amici, lo faccio vedere a chiunque venga a casa, principalmente ai bianchi, perchè devono ascoltarlo, in modo che sappiano più cose di noi. Perchè quello che ha detto riguarda tutti noi. Ha detto qualcosa che mi ha veramente colpito, riguardo questo fenomeno delle scie chimiche, e quando ero un ragazzo vedevo continuamente queste scie nel cielo e dicevo ” Oh che forte, è passato un jet “. E poi hai cominciato a vederne una grande quantità e di li a poco sai, tutto il vicinato stava litigando e si azzuffava, e non capivi il perchè, ok? E non riuscivi a capire il perchè. Voglio dire, litigavano proprio tutti. Così ha cominciato a parlare delle scie chimiche, ed ha cominciato a dire cose che mi hanno colpito così duramente, e consiglio a chiunque di trovare online o ovunque il suo discorso, farne una copia ed ascoltarlo, perchè l’ho trovato così toccante che ho dovuto scrivere la canzone. L’altra cosa e che all’inizio della canzone dico che sono nato nella stessa piantagione negli USA, dei bianchi,rossi e blu, ed ora viviamo in un posto che sembra proprio una piantagione. Siamo tutti dei servi debitori. Quando ho scoperto che ci sono stati 8 presidenti di George Washington, avrei voluto picchiare qualcuno. Volevo sapere come mai mi era stata insegnata una cosa diversa. Dimmi le cose come stanno – riempirò io gli spazi vuoti. Ma non mi dire qualcosa che pensi che dovrei sapere.

– Presentatore: Siamo servi debitori ora ed abbiamo un presidente nero ora?

– Prince: Beh io non voto. Non ho niente a che fare con questo. –

Ultimamente altri cantanti come Renato Zero, Michael Jackson, hanno lanciato messaggi criptici attraverso i media……………A chi. Cosa volevano farci sapere…..

 

Precedente ESISTONO I VIAGGIATORI NEL TEMPO? Successivo MARILYN MONROE E QUEGLI SCHIANTI DI UFO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.