AURORA 120 ANNI DAL PRIMO UFO CRASH DELLA STORIA

AURORA 120 ANNI DAL PRIMO UFO CRASH DELLA STORIA

La lapide fatta istallare dalla Commissione Storica del Texas

AURORA 120 ANNI DAL PRIMO UFO CRASH DELLA STORIA. Il 17 Aprile è una data molto importante per l’ufologia moderna, in quanto ricorre il 120° anniversario del più misterioso ufo crash ( caduta di ufo ) della storia moderna. era infatti il 17 Aprile del 1897, e l’evento misterioso si è verificato nella cittadina di Aurora Stati Uniti d’America che si trova nella contea di Wise nello Stato del Texas. Il caso di ufo crash di Aurora è catalogato nella casistica ufologica come uno dei casi più misteriosi di contatto alieno. Ma rinfreschiamo cosa accadde. Quella mattina, un misterioso oggetto piombò giù dal cielo, colpendo il mulino a vento che si trovava nella proprietà del giudice J.S. Proctor, continuando la sua corsa rovinosa sul terreno frantumandosi in mille pezzi. Le persone che arrivarono sul posto per primi, trovarono tra i rottami del misterioso oggetto precipitato un corpo senza vita decisamente più anomalo del mezzo stesso. Un ufficiale che faceva servizio nel vicino Fort Knox, vedendo il corpo disse queste parole: ” un marziano, e poi non di questa terra “. Il misterioso essere fu sepolto in fretta e furia nel cimitero di Aurora, ed i resti del misterioso velivolo gettati in fondo ad un pozzo. Questo racconto è giunto fino a noi, grazie ad un giornalista dell’epoca ( S.E. Haydon ), che sul Dallas Morning del 19 Aprile 1897 pubblicò questa incredibile storia, che rimane in assoluto l’unica fonte storica dell’evento. I cittadini per ricordare il misterioso evento fecero scolpire una pietra che posero nel cimitero per ricordare il misterioso evento.

AURORA 120 ANNI DAL PRIMO UFO CRASH DELLA STORIA

La lapide con l’effige del disco volante precipitato ad Aurora

Sul caso hanno dibattuto in tanti in questi anni, considerandolo spesso un qualcosa inventato ad hoc. Ma stranamente la Commissione Storica del Texas mise una targa che recita così: ” Questo sito è noto per la leggenda di una navicella spaziale che si è schiantata in zona nel 1897, e il pilota rimasto ucciso nell’impatto, è stato sepolto qui “. Il Mufon ( la più importante organizzazione ufologica americana ) tempo fa ha investigato il caso, rintracciando gli ultimi due testimoni ancora in vita. Il primo dei due testimoni disse che i suoi genitori accorsi sul luogo del crash raccontarono della presenza di un corpo. Mentre il secondo testimone dichiarò di aver visto una specie di dirigibile in fiamme nel cielo. Gli investigatori si recarono al cimitero dove effettivamente constarono la presenza di una lapide con incisa la forma di un disco volante. Mentre nella tomba del presunto alieno con l’ausilio di un metal detector constatarono la presenza di metallo. Ma le autorità locali, come anche in passato, vietarono tassativamente qualsivoglia permesso per esaminare la tomba ” dell’alieno “. Ritornati in loco una successiva volta costatarono non loro grande dispiacere che la lapide che era stata posta a ricordo dell’evento era sparita. Nel 2008 una troupe di History Channel ripercorrendo l’investigazione precedentemente svolta dal Mufon cercando di fare ulteriormente luce sul mistero. Durante le ricerche fu rinvenuto nel pozzo nell’ex tenuta del giudice Proctor il supporto metallico di un mulino, questo ritrovamento ha confermato che alla data dello schianto il mulino esisteva, e che la presenza del pezzo in fondo al pozzo confermava che qualcosa era veramente accaduto. Successivamente furono trovati sepolti sotto un albero dei detriti metallici composti di una lega a dire della troupe sconosciuta. Successivamente comparando delle vecchie foto sono riusciti a risalire dove era ubicata la lapide prima che venisse rubata. Forse le verità che cerchiamo sono più semplici da trovare di quello che pensiamo. Buona lettura.

 

I commenti sono chiusi.