GRASDORF CROP CIRCLE E IL MISTERO DELLE PLACCHE DI METALLO

GRASDORF CROP CIRCLE E IL MISTERO DELLE PLACCHE DI METALLO. Questo di cui vi parlo oggi è veramente un mistero, un vero e proprio rompicapo per gli studiosi. Il 23 Luglio del 1991 nella cittadina di Grasdorf, vicino a Hildesheim, Bassa Sassonia ( Germania ), fu scoperto uno tra i più incredibili crop circle, infatti le sue misure da sole bastarono ad annoverarlo tra i più grandi di sempre. Lungo circa 110 metri e largo 55 metri, il crop copriva una superficie quadrata di circa 5.000 mq. Composto da 13 cerchi e 7 simboli ( o figure ), tra cui una croce all’interno del cerchio centrale, che somiglia all’antico simbolo del sole.
GRASDORF CROP CIRCLE E IL MISTERO DELLE PLACCHE DI METALLO 21 luglio 1991 foto 4 il crop
La zona del ritrovamento risulta una tra le più interessanti dal punto di vista archeologico, ed anche per questo motivo gli studiosi ritengono che ci sia una sorta di collegamento con la comparsa del crop. Sulla sua formazione, esistono delle testimonianze che attestano che, la sera del 23 luglio 1991 intorno alle ore 23,00 alcuni testimoni casualmente in transito nei pressi del sito non avevano notato nessuna figura nel campo di Grasdorf, quindi la formazione del cerchio viene fatta risalire a dopo le ore 23,00.
GRASDORF CROP CIRCLE E IL MISTERO DELLE PLACCHE DI METALLO 21 luglio 1991 foto 3 comparazione placche cerchio
Il proprietario del campo il sig. Haremberg vedendo che la notizia del cerchio nel grano sul suo terreno stava cominciando a richiamare tanti curiosi ed interessati, decise di fare pagare una sorta di pedaggio per dare uno sguardo da vicino al misterioso agroglifo. Ma in tutto questo contesto il meglio doveva ancora arrivare. Infatti il 2 Agosto 1991 si presento’ un signore chiedendo al sig. Hasemberg  l’autorizzazione per poter effettuare con un metal detector dei rilevamenti all’interno del campo.
GRASDORF CROP CIRCLE E IL MISTERO DELLE PLACCHE DI METALLO 21 luglio 1991 foto 2 due delle tre placche ritrovate
 Accolta la sua richiesta di essere autorizzato il signore ( di cui non è fornita la generalità ), si mise al lavoro nel campo. E poco dopo all’interno del crop, ad una profondità di circa 25-30 centimetri rinvenne tre cerchi metallici del peso di circa 5 kg. cadauno. Le tre sfere erano formate di uno strato di oro puro, argento puro, e rame, e tutte e tre avevano impresso lo stesso simbolo, e cioè lo stesso preciso disegno del campo di grano. Le notizie a questo punto parlano della sparizione del cercatore di metalli, e che il cerchio d’oro era stato privato dell’oro per essere venduto ( 160.000 marchi dell’epoca ), e che le restanti piastre ( argento e rame ) erano state vendute ad un’altro gioielliere che percependo l’importanza li conservò,  e il 6 giugno 1991 acconsentì a far periziare i reperti alla Sezione Analisi e Controllo del Tribunale di Berlino, e il responso fu il seguente:
– La piastra n. 1 consiste in argento quasi puro, legato con tracce di ferro nella misura dello 0,1%, e il peso della piastra e di 4,98 kg.
– La piastra n. 2 consiste consiste in una lega di rame e stagno, dove lo stagno è presente nella misura del 10-15%.
Gli altri materiali presenti in misura minore sono il nickel allo 0,1%, il ferro al 1,0%, che comunque per quanto riguarda questo gruppo di materiali sono percentuali che si trovano facilmente in natura.
GRASDORF CROP CIRCLE E IL MISTERO DELLE PLACCHE DI METALLO 21 luglio 1991 foto 1
P.S. troverete questa notizia sul caso Grasdorf, e su altre ancora per chi vuole approfondire il mistero dei cerchi nel grano in un libro molto interessante di Michael Hesemann dal titolo ” Il mistero dei cerchi nel grano “. Buona lettura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.