FOO FIGHTER NON SOLO UN FENOMENO DELLA WW2

Foo Fighter non solo un fenomeno della WW2. Oggi li chiamiamo Sfere di luce, ma durante la Seconda Guerra Mondiale queste apparizioni crearono confusione sia da parte tedesca che da parte del blocco americano, ma entrambe le fazioni pensavano che la controparte avesse costruito l’ arma perfetta. Il termine Foo Fighter non e’ riferito al celebre gruppo rock americano, ma ad uno strano fenomeno luminoso che fece impazzire molti piloti di entrambe le fazioni durante  la WW2, e che ha ispirato il mitico gruppo rock. Il termine Foo Fighter fu coniato dall’USAF e molto probabilmente il suo significato è stato ricavato da una serie di parole, tra cui dall’ inglese ” fuel ” ( benzina ), al francese ” feu ” e ” fou ” rispettivamente significanti ( fuoco e pazzo ), per poi passare al giapponese kung fu ( kung foo ), la conosciutissima arte marziale giapponese che ha fatto dell’ imprevedibilità la sua peculiarità principale. Tutte fondi di ispirazione per cercare di dare una spiegazione ad un fenomeno che mise in seria difficoltà gli alti gerarchi della WW2. A seguire vi proporrò alcuni casi eclatanti, documentati nella casistica del tempo:FOO FIGHTER NON SOLO UN FENOMENO DELLA WW2 foo fighter ww2

– 1) Olanda Zuiderzee 5 Marzo 1942 il mitragliere di coda di un bombardiere della R.A.F. di ritorno da un raid su Essen informò il pilota di avere notato in coda all’aereo un disco arancione luminescente che li seguiva, quando il disco giunse alla distanza di circa 100 metri il mitragliere aprì il fuoco colpendo il misterioso oggetto ( foo fighter ), ma non provocando apparentemente nessun danno alla struttura. L’oggetti indisturbato accelerando fece perdere le sue tracce a velocità elevatissima.

– 2) Guadalcanal Agosto 1942 un marinaio che si trovava a bordo dell’incrociatore statunitense U.S.S. Helm notò un oggetto di forma sferica nel cielo. Il disco fu rilevato anche dai radar della nave, in considerazione che la sua direzione non era tra quelle ” non concordate “, fu considerato nemico, e l’ intera flotta al momento che vi fu un contatto visivo aprì il fuoco. Il Foo Fighter accelerando in modo non usuale per l’epoca, fece una manovra circolare e si dileguò. Alcuni marinai che potettero osservare con l’utilizzo di un binocolo il foo fighter che il velivolo era di forma appiattita con una cupola centrale e di colore argenteo. Anch’esso numerose volte colpito non subì alcun danno strutturale. Questa testimonianza ha un valore altissimo in quanto oltre alla osservazione visiva dei testimoni, vi era anche un riscontro radar, dimostrando che le caratteristiche tecniche erano notevolmente evolute rispetto a quelle di quel periodo.-foo figter italia 1945

-3) Dicembre 1942 l’equipaggio di un pattugliatore inglese avvistarono uno strano velivolo ( Foo Fighter ) effettuare delle evoluzioni impossibili per i velivoli del tempo, ma particolare non da poco l’ anomalo velivolo riusciva ad interagire con la strumentazione di bordo, provocando disturbi e distorsioni magnetiche.-

Queste sono solamente alcune delle testimonianze riferite dai testimoni degli avvistamenti dei Foo Fighter durante la WW2. Immaginatevi cosa provavano in quel periodo tutti coloro che si trovavano a descrivere i testimoni di questi avvistamenti.

P.S. le foto che ho allegato al post non si riferiscono ai casi sopra elencati, ma a casi simili documentati anche fotograficamente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.