NORVEGIA SVALBARD NASCE IL BUNKER DEL LIBRO

NORVEGIA SVALBARD NASCE IL BUNKER DEL LIBRO. Ci eravamo lasciati tempo fa con la notizia che in Norvegia, precisamente a Svalbard, sotto centinaia di metri sottoterra ( permafrost ), era stato costruito un bunker dal nome  “Global Seed Vault”, che semplicemente possiamo chiamare la ” banca delle sementi “. Un grande, immenso contenitore di sementi conservati vicino al permafrost per preservarle da eventuali cataclismi, o conflitti atomici. Adesso viene affiancato al  “Global Seed Vault” il “World Arctic Archive”, ma vediamo di cosa si tratta. Si tratta essenzialmente di un’immensa biblioteca in grado di contenere una grandissima quantità di dati utilizzando un metodo di conservazione a lungo periodo. Il progetto, secondo quanto è riportato da diversi media è nato con la speranza che tutti i paesi del mondo decidano di conservare versioni digitali dei loro libri e documenti più importanti in questa biblioteca, in modo che possano sopravvivere in caso di una ipotetica guerra nucleare o di eventuali disastri planetari. A favorire un’adeguata conservazione è la posizione: l’archivio è stato costruito nascosto nel permafrost sull’isola di Spitsbergenin, nell’arcipelago artico delle Svalbard, a nord della Norvegia. Un luogo freddo e pacifico.

Tutte le informazioni e i documenti saranno conservati al sicuro dentro il “World Arctic Archive” attraverso una tecnologia che usa le pellicole per conservare i dati, piuttosto che hard-disk o memorie simili. A questo punto la domanda sorge spontanea……Qualcuno sa qualcosa di catastrofico che non si deve divulgare alle masse? Sicuramente la ” prudenza ” non è mai troppa, ma visto che tutto ciò sarà costato una cifra non indifferente, pensare che qualcuno stia pian piano ” conservando ” l’essenza della vita e della conoscenza, non è tanto campata in aria. Dimenticavo queste strutture/bunker vanno ad aggiungersi agli innumerevoli bunker che i grandi della terra si sono già costruiti da tempo……..non si sa mai possano servire…..Buona lettura.

P.S. a breve sicuramente aggiungerò ulteriori notizie sull’ argomento.

I commenti sono chiusi.